IL BLOG


IL MOVIMENTO REALE AL FOTOFINISH CON LO STATO DI COSE LATENTE.


sabato 31 dicembre 2016

mercoledì 21 dicembre 2016

Nie wieder!


L’unica cosa che promette la saldezza dell’avvenire 
è quel retaggio dei nostri padri che abbiamo nel sangue; 
idee senza parole [O. Spengler]

lunedì 12 dicembre 2016

Holy Alliance

Ιερή Συμμαχία

Ampi spazi per i sogni e per la vita, 
sulla terra dei liberi e la patria dei coraggiosi.

lunedì 14 novembre 2016

Europe - making of


La legge non nasce dalla natura, presso le sorgenti a cui si recano i primi pastori. La legge nasce da battaglie reali: dalle vittorie, dai massacri, dalle conquiste che hanno le loro date e i loro orrifici eroi; la legge nasce dalle città incendiate, dalle terre devastate; la legge nasce con quei celebri innocenti che agonizzano nell’alba che sorge.

[M. Foucault]

mercoledì 21 settembre 2016

ἑτοιμασία


Su fratelli, su compagne, / su, venite in fitta schiera: sulla libera bandiera / splende Il Sol dell' Avvenir.
Nelle pene e nell'insulto / ci stringemmo in mutuo patto, / la gran causa del riscatto / niun di noi vorrà tradir.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
La risaia e la miniera / ci han fiaccati ad ogni stento / come i bruti d'un armento / siam sfruttati dai signor.
I signor per cui pugnammo / ci han rubato il nostro pane, / ci han promesso una dimane: la dima si aspetta ancor.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
L'esecrato capitale / nelle macchine ci schiaccia, / l'altrui solco queste braccia / son dannate a fecondar.
Lo strumento del lavoro / nelle mani dei redenti / spenga gli odii e fra le genti / chiami il diritto a trionfar.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
Se divisi siam canaglia, / stretti in fascio siam potenti; / sono il nerbo delle genti / quei che han braccio e che han cor.
Ogni cosa è sudor nostro, / noi disfar, rifar possiamo; / la consegna sia: sorgiamo / troppo lungo fu il dolor.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
Maledetto chi gavazza / nell'ebbrezza dei festini, / fin che i giorni un uomo trascini / senza pane e senza amor.
Maledetto chi non geme / dello scempio dei fratelli, / chi di pace ne favelli / sotto il pie dell'oppressor.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà.o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
I confini scellerati / cancelliam dagli emisferi; / i nemici, gli stranieri / non son lungi ma son qui.
Guerra al regno della Guerra, / morte al regno della morte; / contro il dritto del più forte, / forza amici, è giunto il dì.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
O sorelle di fatica / o consorti negli affanni / che ai negrieri, che ai tiranni / deste il sangue e la beltà.
Agli imbelli, ai proni al giogo / mai non splenda il vostro riso: un esercito diviso / la vittoria non corrà.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà: o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà. o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
Se eguaglianza non è frode, / fratellanza un'ironia, / se pugnar non fu follia / per la santa libertà;
Su fratelli, su compagne, / tutti i poveri son servi: / cogli ignavi e coi protervi / il transigere è viltà.
Il riscatto del lavoro / dei suoi figli opra sarà:o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.
o vivremo del lavoro / o pugnando pugnando si morrà.o vivremo del lavoro / o pugnando si morrà.

giovedì 1 settembre 2016

Compagni Camerati

Humachina – irresistibile magnete calato nella realtà – incorpora oggi i nuovi contributi di tutti coloro che indefessamente si applicano allo sviluppo della sua Idea, sempre più viva e possente per il concorso di infiniti temperamenti.

L’Osservatorio permanente [Zeitgeist], come stabilito, è stato integrato con le vostre testimonianze.

Sentimus experimurque nos aeternos esse.
Humani Instrumenta Victus


giovedì 25 agosto 2016

Indistruttibile Unione


In intenso periodo di crisi generale, gli Stati nazionali giacciono fracassati al suolo, le masse popolari attendono ansiose la parola nuova e sono materia fusa, ardente, suscettibile di essere colata in forme nuove.

In questo grave momento, noi – amanti della Pace – ci facciamo promotori della Libertà e del Benessere generale.

Tutti gli uomini ragionevoli riconoscono ormai che non si può mantenere un equilibrio di Stati europei indipendenti senza la convivenza della Germania ordoliberale. 
E quando, superando l’orizzonte del vecchio continente, si abbracci in una visione d’insieme tutti i popoli che costituiscono l’umanità, bisogna pur riconoscere che l’Unione Europea è l’unica garanzia concepibile affinché i rapporti con l’Asia e l’America possano svolgersi su una base di pacifico scambio, in attesa di un più lontano avvenire, in cui diventi possibile la totalità politica dell’intero globo.

La caduta dei vecchi regimi dittatoriali ha significato per interi popoli l’avvento della libertà sotto l’egida del mercato, autentico generatore di ogni legame sociale e motore inesausto della civiltà. Scomparso è ogni freno e automaticamente regna amplissima la libertà di parola. Farci piacere liberamente tutto quanto ci viene offerto è il finale trionfo delle tendenze democratiche. 

Con la propaganda e con l’azione, occorre fin d’ora fortificare le fondamenta dell’Idea, imprimerla nelle masse come il Destino stesso, come l’unica in grado di mobilitare tutte le forze per rendere indistruttibile l’Unione, la creazione più grandiosa e più innovatrice sorta da secoli in Europa.

mercoledì 3 agosto 2016

Frecce monocolore


Compagni, Camerati,

in occasione del VI annuale di Humachina,
si rinnova l'invito

allo sviluppo del post Osservatorio permanente [Zeitgeist], con integrazione dei vostri nuovi commenti-contributo [con link ai vostri siti ].

Una decisione che ha per immediato effetto la fondazione di una comunità [Gemeinschaft] in grado di legare durevolmente Humachina ai suoi operatori e custodi.

Humachina non ha infatti estensione superiore al volume delle vostre risposte, ed essa non avrà mai torto fintantoché voi continuerete ad avere ragione.

Questo testo, permanentemente emendabile, troverà eventualmente periodica ripubblicazione, a seconda del vostro desiderio e grado di partecipazione: i nuovi commenti al presente post saranno progressivamente integrati nelle nuove versioni. 

Ad Maiora
Humani Instrumenta Victus

lunedì 11 luglio 2016

Scudo contro gli impostori delle asiatiche virtù


Le Parti del presente Trattato, strettamente legate tra loro dalla profonda affinità delle loro concezioni di vita e dalla completa solidarietà dei loro interessi, riaffermando il desiderio di vivere in pace con tutti i popoli e con tutti i governi, decise a salvaguardare la libertà dei propri popoli, il proprio retaggio comune e la propria civiltà, fondati sui principi della democrazia, sulle libertà individuali e sul predominio del diritto, desiderose di favorire in tutto il pianeta il benessere e la stabilità in mezzo a un mondo inquieto e in dissoluzione, decise a riunire gli sforzi per la propria difesa collettiva e per il mantenimento della pace e della sicurezza del proprio spazio vitale, stringono d'intesa un patto d’indistruttibile amicizia, per adempiere il loro compito di assicurare le basi della Civiltà.

martedì 5 luglio 2016

Arcana imperii


Fraus triplex; prima levis, ut dissimulatio & diffidentia: hanc suadeo. Seconda media, ut conciliatio & deceptio: illam tolero. Tertia magna, ut perfidia & iniustitia: istam damno. 
[Justus Lipsius]

venerdì 29 aprile 2016

Germania


1811-1945

Il Tempo è il concetto medesimo che è là, perciò lo Spirito appare necessariamente nel Tempo, appare nel Tempo fintanto che non coglie il suo concetto puro, vale a dire finché non elimina il Tempo. 
[G. W. F. Hegel]

venerdì 22 aprile 2016

venerdì 11 marzo 2016

Mario Tronti


I colori del tramonto somigliano a quelli dell’aurora, 
e tutte le vacche diventano grigie.

venerdì 4 marzo 2016

Sparse viscere di bronzo


Sovrano è colui che decide sullo stato d’eccezione, scriveva una volta qualcuno con troppi cattivi amici e nemici. In un mondo che oggi assomiglia a quello attraversato dall’avventuroso Simplicissimus – presso il quale tutto è invertito, dove la crisi permanente appare come la normale e adeguata forma storica assunta dal capitale, e in cui la guerra cessa di essere anomalia catastrofica per trasformarsi in consuetudine disordinativa del sociale –, lo stato di eccezione è quotidianamente evocato a guisa di un defibrillatore per enti giuridici nazionali allo sfascio, col medesimo risultato che si otterrebbe masturbando un cadavere.