IL BLOG


IL MOVIMENTO REALE AL FOTOFINISH CON LO STATO DI COSE LATENTE.


lunedì 29 settembre 2014

Mysterium iniquitatis


Riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e al nostro radunarci con lui, vi preghiamo, fratelli,  di non lasciarvi troppo presto confondere la mente e allarmare né da ispirazioni né da discorsi, né da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia già presente.
Nessuno vi inganni in alcun modo. Prima infatti verrà l’apostasia e si rivelerà l’uomo dell’iniquità, il figlio della perdizione, l’avversario, colui che s’innalza sopra ogni essere chiamato e adorato come Dio, fino a insediarsi nel tempio di Dio, pretendendo di essere Dio.
Non ricordate che, quando ancora ero tra voi, io vi dicevo queste cose? E ora voi sapete che cosa lo trattiene perché non si manifesti se non nel suo tempo. Il mistero dell’iniquità è già in atto, ma è necessario che sia tolto di mezzo colui che finora lo trattiene. Allora l’empio sarà rivelato e il Signore Gesù lo distruggerà con il soffio della sua bocca e lo annienterà con lo splendore della sua venuta. La venuta dell’empio avverrà nella potenza di Satana, con ogni specie di miracoli e segni e prodigi menzogneri e con tutte le seduzioni dell’iniquità, a danno di quelli che vanno in rovina perché non accolsero l’amore della verità per essere salvati. Dio perciò manda loro una forza di seduzione, perché essi credano alla menzogna e siano condannati tutti quelli che, invece di credere alla verità, si sono compiaciuti nell’iniquità.
[II Lettera ai Tessalonicesi]

6 commenti:

  1. La letteratura sul tema mi è particolarmente cara, da Quinzio ad Agamben, passando per Cacciari.
    Tuttavia la proposta humachiniana, nella sua sintesi ed efficacia, accresce la mia soddisfazione.

    RispondiElimina
  2. Caro Compagno Camerata, ormai i tempi sono maturi.

    RispondiElimina
  3. Perché commentare quando monsieur Arthur ha già detto tutto? Per il gusto di ritrovarsi, al solito in pochi, nelle tenebre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Humachina è "tenebra onesta". La luce abbaglia troppo.

      Elimina
    2. Respinto l'attacco dell'insensato, vedo.

      NON PREVALEBUNT

      Elimina
    3. "Colui che trattiene" tiene ancora duro.

      Elimina